Recensioni

In questa sezione sono segnalate pubblicazioni recenti su temi giuridici, socio-economici e di interesse della professione al fine di assicurare visibilità alle novità editoriali e fornire una tempestiva «guida alla lettura» dei lavori menzionati.

Autori ed Editori possono richiedere la recensione di un'opera inviando un esemplare  alla biblioteca e specificando sul plico postale: «Biblioteca CNDCEC copia omaggio per recensione».

I testi pervenuti non saranno restituiti ma confluiranno nel patrimonio bibliografico della Biblioteca.

Attraverso il motore interno alla sezione (nel riquadro sottostante) è possibile effettuare ricerche per parola chiave all'interno titolo (prima casella vuota), o per Autore, anno di pubblicazione, Editore (nella seconda casella vuota).

Nessuna copertina
Categoria: Recensioni
Editore: Cedam (Padova)
Prezzo: 15
Anno: 2004
Note: Recensione di L. Proietti

Recensione

Dati bibliografici

«L'Activity-Based Costing in atto: Metodo, progettazione, implementazione» 
Autore: M. Zanigni
Editore: Cedam (Padova) 
Anno: 2004
Pagine: XVI, 200
Prezzo: € 15,00

Descrizione

La monografia tratta dell'activity based costing (ABC) o contabilità basata sulle attività, un'impostazione del sistema di contabilità analitica o industriale incentrata sulla rilevazione e l'imputazione di taluni costi in funzione non del volume produttivo conseguito dall'impresa, bensì dell'attività o del processo operativi generatori dell'assorbimento di risorse aziendali. Le origini della contabilità e del costing per attività possono essere fatte risalire ai primi anni Ottanta, dapprima negli Stati Uniti d'America e nei Paesi anglosassoni e più tardi anche nell'Europa continentale.
Lo sviluppo di questa metodologia è in relazione con altre innovazioni dell'economia manageriale, tra cui la concezione della «catena del valore» di Porter, la gestione per processi (process management) e la standardizzazione della filosofia della qualità totale ad opera della certificazione di qualità UNI-EN ISO 9000.
Infatti, alla base di queste impostazioni manageriali vi è la convinzione che la gestione dell'impresa debba basarsi non tanto e non solo sulla tradizionale suddivisione in funzioni aziendali, ma anche e soprattutto sui processi, ossia su aggregazioni di operazioni e attività coordinate sul piano tecnico, operativo e temporale e produttive di risultati percepibili o comunque rilevanti per il cliente finale.
La monografia tratta dell'activity based costing (ABC) o contabilità basata sulle attività, un'impostazione del sistema di contabilità analitica o industriale incentrata sulla rilevazione e l'imputazione di taluni costi in funzione non del volume produttivo conseguito dall'impresa, bensì dell'attività o del processo operativi generatori dell'assorbimento di risorse aziendali. Le origini della contabilità e del costing per attività possono essere fatte risalire ai primi anni Ottanta, dapprima negli Stati Uniti d'America e nei Paesi anglosassoni e più tardi anche nell'Europa continentale.
Lo sviluppo di questa metodologia è in relazione con altre innovazioni dell'economia manageriale, tra cui la concezione della «catena del valore» di Porter, la gestione per processi (process management) e la standardizzazione della filosofia della qualità totale ad opera della certificazione di qualità UNI-EN ISO 9000.
Infatti, alla base di queste impostazioni manageriali vi è la convinzione che la gestione dell'impresa debba basarsi non tanto e non solo sulla tradizionale suddivisione in funzioni aziendali, ma anche e soprattutto sui processi, ossia su aggregazioni di operazioni e attività coordinate sul piano tecnico, operativo e temporale e produttive di risultati percepibili o comunque rilevanti per il cliente finale.

Recensione di L. Proietti

Data inserimento:

RECENSIONI